0 Elementi

In Brasile sta nascendo una maestosa statua di Cristo.

Cinque metri più alta di quella iconica del Redentore che da novant’anni si trova a Rio de Janeiro ed è diventata il simbolo del Paese sudamericano, la nuova statua, alta quarantatré metri, è dedicata al Cristo Protettore.

statua

Le immagini che arrivano da Encantado mostrano che sono state già montate le braccia e la testa della scultura.

Encantado, città del Rio Grande do Sul, è una regione dove molti immigrati italiani, soprattutto veneti, arrivarono alla fine del 1800 trovando lavoro grazie alla necessità di disboscare le foreste.

Attrarre il turismo della regione è l’obiettivo con cui è stata progettata la statua, che verrà terminata entro la fine dell’anno, secondo le stime dell’Associazione amici di Cristo, che coordina i lavori, iniziati nel 2019.

La scorsa settimana sono stati sollevati le braccia e il volto del Cristo, che si erge su un terreno donato dalle famiglie, a cui venne l’idea oltre dieci anni fa.

Compreso il piedistallo, la statua sarà alta 43 metri, cinque più dell’originale Cristo Redentore, inserito fra le Sette meraviglie del mondo.

Un ascensore interno permetterà ai visitatori di raggiungere un belvedere collocato all’altezza del petto. Da lì la vista spazierà fino al comune di Bento Gonçalves, a circa 40 chilometri di distanza.

Gli organizzatori del progetto, nato primariamente come dono di devozione, si aspettano che la statua diventi molto in fretta un importante luogo turistico della regione.

Questo monumento significa espressione di fede, devozione e gratitudine di un’intera comunità che si è sviluppata intorno a questa collina. È da lì che la città ha avuto la fornitura di elettricità e ha iniziato a svilupparsi, negli anni ’30 e ’40.
La costruzione è iniziata nel 2019 e le braccia sollevate questa settimana sono in sè un altro primato: si allargano per quasi 36 metri, in un gesto di protezione che sorpassa in dimensioni quello del Redentore di Rio, di soli 28 metri.
Il costo pari a 270.000 euro è stato coperto esclusivamente da donazioni di privati ​​e aziende, ma al progetto hanno voluto partecipare anche diversi architetti e ingegneri volontari.

Un breve parallelismo con le statue del Cristo Redentore già presenti nel mondo.

statuaIl Cristo Redentore di Rio è una statua in stile Art Déco costruita sulla cima del monte del Corcovado.

La statua, con i suoi 38 metri di altezza, otto dei quali di basamento, è stata costruita in calcestruzzo e pietra saponaria tra 1922 e il 1931. Nel 2007 è stata inclusa nella lista delle sette meraviglie del mondo moderno.

Ai piedi della statua nel 1974 fu collocata una targa dalla comunità italiana, in occasione del centenario della nascita di Guglielmo Marconi, per commemorare l’accensione delle lampade della statua. La loro accensione è avvenuta grazie ad un impulso radio che partì da Roma proprio dalle mani dello scienziato italiano il 12 ottobre 1931.

Attraversando l’oceano Atlantico si giunge a Lisbona, in realtà Almada, dove si trova il Cristo portoghese.

Il 20 aprile del 1940 quando l’espiscopato portoghese si riunisce a Fatima per chiedere a Dio di risparmiare il Portogallo dalla partecipazione alla II Guerra Mundiale, offrirono, nel caso in cui Dio avesse accettato la “proposta”, la costruzione di un santuario al Cristo Redentor.

La prima pietra fu collocata il 18 dicembre del 1949, alla fine del conflitto mondiale. Inaugurata poi il 17 maggio del 1959 in presenza dei cardinali di Rio de Janeiro, di Lourenço Marques e di circa 300 mila persone tra autorità locali, ufficiali e cittadini.

Avrebbe dovuto presenziare anche il Papa che però inviò solo un messaggio radio che fu trasmesso durante l’inaugurazione.

La base della statua è un progetto dell’architetto António Lino ed ha la forma di una porta alta 75 metri, sopra la quale è posta la statua di 28 metri raffigurante il Cristo Re realizzata da Francisco Franco de Sousa.

Nella terrazza del belvedere, con vista mozzafiato su tutta Lisbona, è possibile visitare le 14 fermate della Via Crucis di Gesù.

Da Encantado ci si aspetta un’opera ancora più maestosa e straordinaria di quelle già esistenti, quindi non rimane altro che aspettare la fine di questo anno per vederla completa.

 

Apri chat
Hai bisogno di aiuto? Contattaci!