0 Elementi

Ukubu partecipe della festa della Madonna della ConsolazioneOgni anno l’ultima domenica di maggio numerosi pellegrini si riuniscono al Santuario della Consolazione di Paternò per festeggiare la Madonna della Consolazione, che viene accolta calorosamente per le vie del paese affinché lei venga a benedire le famiglie, i bambini, i giovani, gli anziani, i malati, tutti i bisognosi e le loro case.

La festa inizia alla vigilia con un pellegrinaggio scalzo tra le tenebre della notte e l’alba del nuovo giorno, che vive il suo momento più importante con l’arrivo della corona donata dal benefattore paternese Michelangelo Virgillito e la messa dell’aurora con la partecipazione di molti fedeli.

Durate la festa si crea un clima molto familiare, come una mamma che ritorna a casa di ciascun fedele e fa visita benedicendo tutti.

Oltre ad essere la festa del paese è anche la festa della comunità degli “Orionini”, perché il Santuario è gestito dalla comunità di Don Orione.

La processione della Madonna inizia nel pomeriggio intorno alle 16.30 per poi finire verso le 22.00.

Il simulacro è ricoperto dagli oggetti in oro donati dai fedeli negli anni passati e da una corona con molti diamanti.

Una volta rientrati in Santuario, la Madonna sosta per parecchio tempo davanti il sacrato del Santuario in modo da poterle togliere tutto l’oro e la corona. Tra una preghiera e un’altra vi è l’esibizione degli sbandieratori che precedono e accompagnano la processione, si ha anche l’occasione di ammirare un favoloso spettacolo pirotecnico conclusivo. Infine la Madonna col Cristo vengono prelevati dalla vara e riposti sull’altare maggiore del Santuario.

Ukubu è stata presente a questo evento di tale importanza con i suoi cristalli in 3D. Viene consegnato come segno di riconoscimento un cristallo al presidente della fondazione Virgillito.

Anche quest’anno nonostante la situazione pandemica che stiamo vivendo è stato possibile celebrare la festa della Madonna della Consolazione nel rispetto del distanziamento interpersonale, iniziando alle ore 6.00 la celebrazione della messa dell’aurora e in mattinata continuando a sostare in preghiera personale davanti ai simulacri, per poi concludersi con la messa solenne delle ore 19.00 celebrata dal rettore del Santuario, Don Miguel Sanchez anche con la presenza di Don Giovanni Carollo, conigliere provinciale e prossimo padre provinciale.

Apri chat
Hai bisogno di aiuto? Contattaci!